Skip to main content

More titles to consider

Loading...

Shopping Cart

You're getting the VIP treatment!

Item(s) unavailable for purchase
Please review your cart. You can remove the unavailable item(s) now or we'll automatically remove it at Checkout.
itemsitem
itemsitem

Ratings and Book Reviews ()

Overall rating

4.0 out of 5
5 Stars
20 reviews have 5 stars
4 Stars
13 reviews have 4 stars
3 Stars
9 reviews have 3 stars
2 Stars
3 reviews have 2 stars
1 Star
1 reviews have 1 stars

Share your thoughts

You've already shared your review for this item. Thanks!

We are currently reviewing your submission. Thanks!

Complete your review

All Book Reviews

  • Mi aspettavo altro

    Il titolo è fuorviante rispetto al contenuto del libro, meriterebbe infatti di essere cambiato: da un nome così altisonante ci si aspetta di trovare una narrazione che riscatti le figure femminili dal mondo maschilista e patriarcale in cui il mito le aveva rinchiuse; paradossalmente però vi appaiono ancor più cristallizzate all’interno. Molte di queste donne che fanno parte del nostro immaginario collettivo, in questa riscrittura dell’Odissea appaiono piatte, bidimensionali. La più verosimile fra le varie protagoniste è Nausicaa, rappresentata come un’adolescente innamorata persa dell’eroe reduce. Questa narrazione è al tempo stesso un punto a favore (Oliva infatti rende la psicologia del personaggio in modo vivido) e pecca: questo modo di rappresentare il femminile non è sbagliato, ma il fatto che sia quello meglio riuscito ci dimostra come la sua maniera di essere raccontato sia ancora preclusa ad un immaginario che vede la donna come figura ancillare, la cui funzione principale è quella di elevare l’eroe maschio nel suo struggersi d’amore per lui. Oliva non manca di abilità nella scrittura e il suo libro merita di essere letto, seppure dopo un’infarinatura del mito originale.

    Thanks for your feedback!

    10 person found this review helpful

    10 people found this review helpful

    10 of 10 people found this review helpful

  • Deludente!

    Immaginavo una reinterpretazione del poema, invece è una storiella, quasi un pretesto per abbozzare personaggi bidimensionali che ammiccano alla telenovela. La scrittura ricercata risulta irritante e fuori luogo, come dire, o stai di qua o stai là. Omero, dico? Scherza coi fanti e lascia stare i Santi. Mamma mia!

    Thanks for your feedback!

    2 person found this review helpful

    2 people found this review helpful

    2 of 3 people found this review helpful

  • Consigliatissimo

    Scritto benissimo, accattivante. Mi ha riportato ai tempi del liceo ed alle ore di greco in classe che un tempo mi sembravano infinite ed ora sono un ricordo di infinita dolcezza....e...poi...io ho sempre preferito il Laerziade al Pelide...

    Thanks for your feedback!

    0 person found this review helpful

    0 people found this review helpful

    0 of 0 people found this review helpful

  • L'Odissea

    Rende il valore del personaggio Ulisse e delle donne che incontra nel suo peregrinare verso il ritorno a d Itaca ... bella intuizione dell'autrice che ci regala una rilettura originale del personaggio, dell"Odissea, della grandezza di Omero

    Thanks for your feedback!

    0 person found this review helpful

    0 people found this review helpful

    0 of 0 people found this review helpful

  • Non è un romanzo rosa!

    Una versione dell'Odissea letta con gli occhi e i sentimenti delle donne che interagiscono con il protagonista. Idea brillante e nuova. Abbastanza attinente alla versione originale. Merita di essere letto!

    Thanks for your feedback!

    0 person found this review helpful

    0 people found this review helpful

    0 of 1 people found this review helpful

You can read this item using any of the following Kobo apps and devices:

  • DESKTOP
  • eREADERS
  • TABLETS
  • IOS
  • ANDROID