More titles to consider

Shopping Cart

You're getting the VIP treatment!

Item(s) unavailable for purchase
Please review your cart. You can remove the unavailable item(s) now or we'll automatically remove it at Checkout.
itemsitem
itemsitem
Ratings and Book Reviews (3 11 star ratings
3 reviews
)

Overall rating

4.6 out of 5
11
5 Stars 4 Stars 3 Stars 2 Stars 1 Star
8 2 0 1 0

Share your thoughts

You've already shared your review for this item. Thanks!

We are currently reviewing your submission. Thanks!

Complete your review

All Book Reviews

  • 0 person found this review helpful

    0 people found this review helpful

    0 of 0 people found this review helpful

    Thanks for your feedback!

    Young Adult d'ispirazione

    Carson Phillips frequenta l’ultimo anno di liceo ed è il direttore del club degli scrittori della sua scuola. A primo impatto risulta antipatico, presuntuoso, eccentrico e pieno di sé. Crede di essere l’unica persona intelligente dell’intera città, ma non per questo è una cattiva persona, anzi. Tutto quello che fa è combattere per i suoi sogni, per iscriversi all’università e diventare un giorno il direttore del The New Yorker. Sotto suggerimento della consulente scolastica, decide di aprire un giornalino letterario per poter sostenere la sua domanda d’iscrizione alla Northwestern. Le adesioni al giornalino non vanno però come sperato. Ed è a quel punto che ha la brillante idea di iniziare a ricattare la maggior parte degli studenti della scuola per farli contribuire al suo giornalino. Per quanto pieno di difetti, Carson è una buona persona e riesce a dimostrarlo nel rapporto altalenante con sua madre, nel rapporto con sua nonna – che va a trovare alla casa di riposo ogni giorno, nonostante sia malata di Alzheimer e non lo riconosca più – e nel rapporto con Malerie, l’unica persona che può essere definita come sua amica. Ispira le persone con cui viene a contatto, anche se queste non saranno in grado di realizzarlo in prima battuta. Il libro, di cui non esiste una traduzione in italiano, è scritto come se fosse un diario personale. Il linguaggio è semplice, informale e anche piuttosto colorito in alcuni passaggi. Si legge bene ed è divertente; alterna momenti di black humor a momenti più seri, di quelli che lasciano pensare e che ti spezzano anche un po’ il cuore. Per quanto mi riguarda, l’ho adorato dalla prima all’ultima pagina. Mi sono rivista e riconosciuta in alcuni degli atteggiamenti di Carson, personaggio che porta sulle sue spalle di adolescente tanti piccoli messaggi che condivido in tutto e per tutto. Nel suo piccolo è riuscito ad ispirarmi.
  • 0 person found this review helpful

    0 people found this review helpful

    0 of 0 people found this review helpful

    Thanks for your feedback!

    Boring

    There was no action at all... everything just happened and went by. It was really boring and the depth of the characters were hard to find
  • 0 person found this review helpful

    0 people found this review helpful

    0 of 0 people found this review helpful

    Thanks for your feedback!

    Would recommend!!!

    I really enjoyed this book because it was funny, clever and interesting!
11

You can read this item using any of the following Kobo apps and devices:

  • DESKTOP
  • eREADERS
  • TABLETS
  • IOS
  • ANDROID
  • BLACKBERRY
  • WINDOWS