More titles to consider

Shopping Cart

You're getting the VIP treatment!

With the purchase of Kobo VIP Membership, you're getting 10% off and 2x Kobo Super Points on eligible items.

Item(s) unavailable for purchase
Please review your cart. You can remove the unavailable item(s) now or we'll automatically remove it at Checkout.
itemsitem
Ratings and Reviews (8 126 star ratings
8 reviews
)

Overall rating

3.3 out of 5
126
5 Stars 4 Stars 3 Stars 2 Stars 1 Stars
8 50 49 15 4

Share your thoughts

You've already shared your review for this item. Thanks!

We are currently reviewing your submission. Thanks!

Complete your review

All Reviews

  • 7 person found this review helpful

    7 people found this review helpful

    7 of 7 people found this review helpful

    Thanks for your feedback!

    Le notti di Reykjavik

    La trama ti tiene costantemente interessato e attento allo svolgersi degli eventi .Non ci sono cadute di tensione , pause o pagine noiose .E il protagonista cosi come altri personaggi del libro non sono soggetti banali , ma uomini e donne dalle quali si denota la grande sensibilita dello scrittore verso la condizione umana e la liberta di essere quello che si e' .
  • 0 person found this review helpful

    0 people found this review helpful

    0 of 0 people found this review helpful

    Thanks for your feedback!

    Non male

    La trama è avvincente e Reykjavík disperata in maniera credibile, ma forse la traduzione italiana non rende giustizia all'autore. I dialoghi suonano farraginosi, formali, grammaticali da renderli finti. Peccato.
  • 0 person found this review helpful

    0 people found this review helpful

    0 of 0 people found this review helpful

    Thanks for your feedback!

    Islanda in giallo

    Non capita tutti i giorni di leggersi un giallo ambientato in Islanda, molto probabilmente ambientato tra gli anni '60-'70. Certo, la letteratura noir scandinava ora è più in auge che mai, ma qui i tratti torbidi e angoscianti, quasi scompaiono, per lasciar posto a un personaggio che potrebbe benissimo essere un giovane Maigret islandese, sospeso nelle atmosfere rarefatte del paesaggio naturistico e cittadino, in una Reijkyavik che pare la città di un film di Aki Kaurismaki. Il rispetto per i valori e le persone che ha il giovane poliziotto Erlendur, è quasi commovente, considerando che il tutto è ambientato tra i barboni e i poveracci, che si incontrano nei turni notturni del protagonista. Un vero giallo, come quelli di una volta, con anche quel fascino esotico dei nomi difficili delle persone e dei luoghi.
  • 0 person found this review helpful

    0 people found this review helpful

    0 of 0 people found this review helpful

    Thanks for your feedback!

    Non mi piace.

    Lo sto leggendo ma fin' ora non mi ha comunicato proprio nulla. continuerò a leggerlo con sacrificio solo per rispetto dei soldi che ho speso per acquistarlo. Lo trovo banale, con uno stile povero e per nulla coinvolgente.
  • 0 person found this review helpful

    0 people found this review helpful

    0 of 0 people found this review helpful

    Thanks for your feedback!

    Così così

    Primo libro con Erlendur che ho letto e non mi ha entusiasmato. troppo negativo e pessimista, la storia è esile. Però poi ne ho letti altri e sono tutti nettamente superiori e Erlendur si fa interessante
126

You can read this item using any of the following Kobo apps and devices:

  • DESKTOP
  • eREADERS
  • TABLETS
  • IOS
  • ANDROID
  • BLACKBERRY
  • WINDOWS