Abbiamo aggiunto questo articolo al carrello.
Il tuo € 5 CREDITO applicato correttamente
OTTIENI SUBITO Sconto del € 5 IL TUO PRIMO ACQUISTO

Altri titoli da considerare

Carrello

Sarai trattato da vero VIP!

Con l'acquisto dell'abbonamento Kobo VIP avrai lo sconto del 10% e il doppio di Kobo Super Points su determinati prodotti.

Prodotti non disponibili per l'acquisto
Controlla il carrello. È possibile eliminare uno o più prodotti, oppure verranno rimossi automaticamente prima del pagamento.
elementielemento
Valutazioni e recensioni del libro (14 104 classificazione a stelle
14 recensioni
)

Valutazione complessiva

4,2 fuori da 5
104
5 Stelle 4 Stelle 3 Stelle 2 Stelle 1 Stella
46 37 20 1 0

Condividi le tue opinioni

Hai già condiviso la tua opinione per questo articolo. Grazie!

Stiamo attualmente rivedendo la tua richiesta. Grazie!

Completa la recensione

Tutte le recensioni del libro

  • 5 persona ha trovato utile questa recensione

    5 persone hanno trovato utile questa recensione

    5 su 6 persone hanno trovato utile questa recensione

    Grazie per i commenti.

    Recensione per Romanticamente Fantasy Sito

    Tanti personaggi femminili completamente diversi, tutti legati da un tenue filo: una sciarpa che sembra sempre uscire fuori al momento giusto per ricordare quanto meraviglioso sia l’amore, non importa quanto duri, non importa se fa soffrire, ne vale comunque la pena. Sono molte le vite toccate da questo oggetto bello e delicato, ma sono le storie di Clara e Taryn quelle narrate nel libro, alternando fra il 1911 e il 2011. Entrambe le donne sono scampate per miracolo a immani sciagure e accomunate dallo stesso senso di colpa: essere vive mentre coloro che amavano non ce l’hanno fatta. Due grandi tragedie dell’epoca moderna in cui spettatori attoniti hanno visto persone amate buttarsi nel vuoto da altezze impossibili, nel tentativo di fuggire una morte imminente. Clara ha perso il suo uomo, per il quale era sbocciato l’amore da pochissimo tempo, nell’incendio della fabbrica di tessuti Triangle avvenuta il 25 Marzo 1911. Per dimenticare è andata a lavorare come infermiera a Ellis Island, l’isola artificiale nata dai detriti degli scavi della metropolitana di New York, in cui gli immigrati sostano e sono visitati prima di poter entrare nel Paese. Lì, appare per la prima volta la sciarpa di un delicato color arancio ramato, una cascata di Calendule e un nome sopra: Lily. Una giovane donna muore a bordo della nave su cui viaggiava con il marito, sposato pochi giorni prima dell’imbarco, e Clara si ritrova a curare Andrew Gwymm, contagiato dalla stessa malattia della moglie. Per esaudire un suo desiderio, verrà a conoscenza dei segreti di questa donna che ha mentito, fuggiva, e per necessità ha imbrogliato l’uomo che si era innamorato di lei. Così, si metteranno in moto una serie di avvenimenti di cui Clara riuscirà a tenere Andrew all’oscuro, permettendogli così di conservare solo i bei ricordi. La sciarpa sarà il dono dell’uomo riconoscente per le cure e l’aiuto che Clara gli ha prestato. Dopo molti anni arriverà nelle mani di Taryn una mattina di settembre, quando la sua proprietaria attuale, la signora Stauer la chiama chiedendole di trovare una stoffa che abbia lo stesso disegno. La telefonata farà ritardare Taryn che aveva un appuntamento col marito nella Torre Nord di New York. La sua storia ci viene narrata a distanza di 10 anni: quel giorno un uomo l’ha salvata, le ha permesso di usare il suo telefono e lei, scappando dal disastro, ha perso la sciarpa che aveva con sé. Eppure… basta una foto ritrovata per caso per fare in modo che ritorni nelle sue mani portando con sé un dolcissimo messaggio dal passato. Sono molto belli i personaggi di questa storia, donne che hanno sofferto, ma che in qualche modo sono dovute andare avanti, rimettendo in sesto la loro vita. Mentre Clara indaga e chiude con il passato preparandosi ad amare di nuovo, per Taryn è diverso. Lei vive solo per sua figlia e per il suo lavoro. Si sente così colpevole da non averle mai raccontato di quel giorno, disperata per non essere riuscita a dare al marito la notizia che lo avrebbe fatto felice, e fargli sapere di essere sopravvissuta. Una foto cambierà tutto. È un libro lento che va gustato con calma, prendendosi il tempo necessario per assaporarlo, pieno di così tanti avvenimenti che è impossibile descriverli tutti. Un libro che parla di amore, anche se troverete solo un bacio e poco più, e che contiene frasi bellissime, di grande poesia Un solo attimo basta a volte per cambiare una vita intera: un ritardo, un imprevisto, una telefonata. Coincidenze o destino? Non lo sapremo mai. Un oggetto che sembra vivere di vita propria, passando di mano in mano in momenti importanti della vita dei protagonisti, questi i cardini su cui Susan Meissner ha scritto una storia intrigante e un po’ triste che parla di seconde possibilità e di superare le tragedie. Una scrittura davvero bella e scorrevole, un’autrice che non conoscevo ma che mi ha conquistato con la dolcezza delle sue parole e la delicatezza, ammantata di tristezza, con cui è riuscita a descrivere due tragedie indimenticabili, senza scadere mai nel banale. Non è un libro che può piacere a tutti, ma io l’ho trovato davvero incantevole.
  • 3 persona ha trovato utile questa recensione

    3 persone hanno trovato utile questa recensione

    3 su 3 persone hanno trovato utile questa recensione

    Grazie per i commenti.

    Meraviglioso!

    Un bellissimo romanzo, un racconto sull'amore che intreccia due vite ambientate in epoche diverse. Due spaccati storici, descritti con una delicatezza particolare. Assolutamente consigliato!
  • 1 persona ha trovato utile questa recensione

    1 persone hanno trovato utile questa recensione

    1 su 1 persone hanno trovato utile questa recensione

    Grazie per i commenti.

    PIACEVOLI SCHERZI DEL DESTINO

    Il libro è piacevole, la lettura scorrevole e l'interesse è sempre tenuto alto dall'incrocio delle due storie. Consigliato a chi crede che in fondo tutto faccia parte di un disegno universale.
  • 0 persona ha trovato utile questa recensione

    0 persone hanno trovato utile questa recensione

    0 su 0 persone hanno trovato utile questa recensione

    Grazie per i commenti.

    irreale

    Scrittura scorrevole ma storia irreale libro che non rileggerei
  • 0 persona ha trovato utile questa recensione

    0 persone hanno trovato utile questa recensione

    0 su 0 persone hanno trovato utile questa recensione

    Grazie per i commenti.

    I fili del destino

    Storia ben scritta scorrevole. Personaggi ben descritti Due storie di donne lontane nel tempo che la sciarpa riunisce idealmente. La scrittrice ha dedicato più tempo alla storia del passato ma mi è piaciuto perché ho trovato interessante la descrizione dell'ospedale a quei tempi. Lo consiglio a chi piacciono storie romantiche ma ben strutturate e con una descrizione di fatti storici importanti. Molto bello. Da leggere.
104

Puoi leggerlo utilizzando uno qualsiasi dei seguenti dispositivi o una app Kobo:

  • DESKTOP
  • eREADER
  • TABLET
  • IOS
  • ANDROID
  • BLACKBERRY
  • WINDOWS