Abbiamo aggiunto questo articolo al carrello.
Il tuo $5 CREDITO applicato correttamente
OTTIENI SUBITO Sconto del $5 IL TUO PRIMO ACQUISTO

Altri titoli da considerare

Carrello

Sarai trattato da vero VIP!

Con l'acquisto dell'abbonamento Kobo VIP avrai lo sconto del 10% e il doppio di Kobo Super Points su determinati prodotti.

Prodotti non disponibili per l'acquisto
Controlla il carrello. È possibile eliminare uno o più prodotti, oppure verranno rimossi automaticamente prima del pagamento.
elementielemento
Valutazioni e recensioni del libro (15 16 classificazione a stelle
15 recensioni
)

Valutazione complessiva

4,0 fuori da 5
16
5 Stelle 4 Stelle 3 Stelle 2 Stelle 1 Stella
4 9 2 1 0

Condividi le tue opinioni

Hai già condiviso la tua opinione per questo articolo. Grazie!

Stiamo attualmente rivedendo la tua richiesta. Grazie!

Completa la recensione

Tutte le recensioni del libro

  • 0 persona ha trovato utile questa recensione

    0 persone hanno trovato utile questa recensione

    0 su 0 persone hanno trovato utile questa recensione

    Grazie per i commenti.

    Avvincente

    Lettura consigliata. Nonostante la lunghezza non annoia mai. Vale sicuramente il prezzo ridicolo dell'ebook.
  • 0 persona ha trovato utile questa recensione

    0 persone hanno trovato utile questa recensione

    0 su 0 persone hanno trovato utile questa recensione

    Grazie per i commenti.

    Innovativo

    Devo dirlo, generalmente non sono un lettore accanito del genere fantascienza ma, con questo romanzo mi devo ricredere. Ciò vuol dire che se l'intento dello scritore era mantenere i lettori attenti e curioosi c'èsicuramente riuscito. Comincio a leggere perdendomi con semplicità e coinvolgimento in un nuovo mondo, immaginario e sicuramente troppo distante da comprendere se non con l'aiuto di questo prologo così esplicativo e soddisfacente, l'unico appunto probabilmente, è che dopo qualche pagina comincia a non lasciar spazio all'immaginazione del singolo lettore. Lo si può definire un gesto d'importanza che questo libro ha per l'autore, un gesto che esprime il desiderio che chi sta leggendo, capisca appieno l'idea descritta, eliminando la superficialità dalla lettura; così facendo però si corre il rischio d'essere invasivi togliendo il gusto della scoperta al pubblico. Queste descrizioni prolisse portebbero appesantire un giovane lettore ma d'altro canto, attraverso queste, l'autore dimostra una grande capacità d'immaginazione e la bravura nel saper mettere per iscritto queste grandi invenzioni fantscientifiche. Inoltrandomi nella lettura, mi par quasi assomigliare di più ad un manoscritto redatto per una produzione cinematografica che a una semplice lettura; questo a causa delle moltissime descrizioni esplicative suddette che mettono in pausa il racconto facendo perdere al lettore il filo conduttore della trama. Una trama che anche da sola, reputo davvero ben scritta, entusiasmante, piena di colpi di scena ed idee innovative, insomma, sicuramente si tratta di un racconto avvincente e non della solita copia di altri romanzi dello stesso genere. Ogni risvolto della trama è una scintilla di passione che l'autore ha provato visibilmente al momento, dimostrando la predisposizione a lasciarsi coinvolgere lui stesso nel corso della stesura. Questa, personalmente, è la caratteristica che definisce un libro migliore rispetto ad altri: é un libro che vive, che si è scritto da solo, che ha visto scivolare su di sè la manao dello scrittore come un poeta coinvolgendolo nella storia... Potete continuare la lettura qui: http://unvialealberato.blogspot.it/2016/10/recensione-del-libro-arma-infero-vol1.html
  • 0 persona ha trovato utile questa recensione

    0 persone hanno trovato utile questa recensione

    0 su 0 persone hanno trovato utile questa recensione

    Grazie per i commenti.

    Karan malinconico senza patria

    Il giudizio complessivo sull'opera è tra il buono e l'ottimo. L'eterno fascino della misteriosa e sconosciuta civiltà aliena, sostenuta da una trama avvincente e scorrevole che procede senza alcuna pausa o stasi narrativa, fa partecipe il lettore delle emozioni e dei sentimenti del protagonista, Karan, malinconico senza patria, ritratto nella sua vera e intima natura, umano tra gli umani, non disceso dall'Olimpo degli eroi. Una Space Opera dalle forti tinte intimistiche in cui l'autore non rinuncia a inserire diversi elementi di analisi sociologica. A tal riguardo è ben riuscito in particolare il "chiasmo" culturale tra modernità e conservatorismo che scuote la società della Falange.
  • 0 persona ha trovato utile questa recensione

    0 persone hanno trovato utile questa recensione

    0 su 0 persone hanno trovato utile questa recensione

    Grazie per i commenti.

    A CAPO DELLE LEGIONI DEL TARTARO SIDERALE!

    Libro insolito, visto che si presenta come un'epica e si scopre subito che il personaggio principale è un anti- eroe, pieno di problemi, paturnie e fisime. Non è molto coraggioso e intelligente; egli è solo fedele e devoto a Lakon, di cui si crede per un bel pezzo di essere lui il maestro. La vita di Karan va avanti solo pressato dagli eventi che compaiono e si sforza di rimanere in vita e proteggere le sue ambizioni: patetico. Lui è solo un uomo ordinario sottoposto a eventi straordinari, e alle forze del destino scatenate dal suo insolito amico dello spazio. Le forze del "tartaro siderale" guidate da Lakon, mastro di forgia lanciano qui i primi attacchi di una guerra che si preannuncia a tutto campo, e questa è la sua cronaca . Nel fare ciò il narratore utilizza un umorismo sottile, effetto collaterale dell'ampolloso e inadeguato linguaggio, e strizza l'occhio al lettore di entrare nel gioco di questa retorica alla "Brancaleone". Allo stesso tempo , in un altro livello, questioni più complesse vengono toccate, come la predestinazione e persino libero arbitrio; e poi l'amore e la religione e la fede; e dilemmi di ogni sorta su scelte etiche e immorali.
  • 0 persona ha trovato utile questa recensione

    0 persone hanno trovato utile questa recensione

    0 su 0 persone hanno trovato utile questa recensione

    Grazie per i commenti.

    un bel romanzo ma tanta "fuffa"

    Il racconto non sembra davvero avere un vero e proprio fulcro, mancando di focalizzarsi su una trama lineare, ma non solo manca, che si ha l'ìimpressione che questa sfugga persino all'autore, tanto che viene a divenire piu' realistico il ruolo per personaggio che racconta . Quello che invece sembra non sfuggire all'autore è il desiderio di tenere il lettore inchiodato al libro, a prescindere dalla frammentazione e improvvisazione tollerabili in un arco narrativo soddisfacente , e qui si esagera in pagine piene di dettagli inutili che sembrano solo scritte per trascinare le cose. Tuttavia ho letto ( e scremato ) attraverso tutta la "fuffa" fino alla fine e devo dire che ne è valsa la pena . Bel libro, meglio di molta immondizia che si legge ormai in giro, tanto che non vedo l'ora di poter ripetere questo giochetto del filtro anche nel secondo volume.
16

Puoi leggerlo utilizzando uno qualsiasi dei seguenti dispositivi o una app Kobo:

  • DESKTOP
  • eREADER
  • IOS
  • ANDROID
  • TABLET
  • WINDOWS