Altri titoli da considerare

Carrello

Sarai trattato da vero VIP!

Con l'acquisto dell'abbonamento Kobo VIP avrai lo sconto del 10% e il doppio di Kobo Super Points su determinati prodotti.

Prodotti non disponibili per l'acquisto
Controlla il carrello. È possibile eliminare uno o più prodotti, oppure verranno rimossi automaticamente prima del pagamento.
elementielemento
See your RECOMMENDATIONS

Valutazioni e recensioni

Valutazione complessiva

3.0 su 5
3
5 Stelle 4 Stelle 3 Stelle 2 Stelle 1 Stelle
0 1 1 1 0

Condividi le tue opinioni

Hai già condiviso la tua opinione per questo articolo. Grazie!

Stiamo attualmente rivedendo la tua richiesta. Grazie!

Completa la recensione

Tutte le recensioni

  • 0 person found this review helpful

    0 persone hanno trovato utile questa recensione

    0 su 0 persone hanno trovato utile questa recensione

    Thanks for your feedback!

    Oltre il noir e il lieto fine

    Lì per lì a leggere di questi personaggi, completamente sopra le righe per le strade della mia città (Genova), dove di fatto nulla del genere succede mai, mi ha lasciato un po' stupito. Poi, pian piano sono riuscito ad entrare nel racconto e mi sono lasciato trasportare. Il libro è scorrevole, non permette una pausa e i personaggi sono ben delineati. La protagonista femminile è di una cattiveria disarmante e disagiante che a qualcuno potrebbe anche dare fastidio e di sicuro la lettura è consigliata ad un pubblico adulto. La storia narra di Frank, un truffatore gentiluomo, dedito ad una vita di espedienti non tanto per guadagnare facilmente quanto per vivere alla grande quell’esistenza che le persone normali attraversano quasi senza accorgersene e che di colpo, dopo essere sprofondato nel baratro della relazione con Emily, diventa invece un attraente traguardo. Emily infatti coinvolge il protagonista in uno di quelli che lei chiama sequestri lampo, ma le cose non vanno per il verso giusto e i due si trovano a dover fare da genitori a quello che in un primo tempo doveva essere la vittima del sequestro. Non vado oltre per non svelare troppo della trama, l’ho trovato molto cinematografico, peccato solo per l’ambientazione. Avrei digerito meglio uno scenario diverso, straniero, che avrebbe anche giustificato tutti i nickname dei protagonisti che l’autore secondo me ha utilizzato solo per poter infilare nel titolo (quella parola sbagliata che evoca di fatto il concetto di famiglia sbagliata) il nome della protagonista.
3

Puoi leggerlo utilizzando uno qualsiasi dei seguenti dispositivi o una app Kobo:

  • DESKTOP
  • eREADER
  • TABLET
  • IOS
  • ANDROID
  • WINDOWS