Skip to main content

Consigliati per te

Loading...

Carrello

Sarai trattato da vero VIP!

Prodotti non disponibili per l'acquisto
Controlla il carrello. È possibile eliminare uno o più prodotti, oppure verranno rimossi automaticamente prima del pagamento.
elementielemento
elementielemento

Valutazioni e recensioni del libro ()

Valutazione complessiva

3,2 su 5
5 Stelle
1 reviews have 5 stars
4 Stelle
10 reviews have 4 stars
3 Stelle
7 reviews have 3 stars
2 Stelle
8 reviews have 2 stars
1 Stella
0 reviews have 1 stars

Condividi le tue opinioni

Hai già condiviso la tua opinione per questo articolo. Grazie!

Stiamo attualmente rivedendo la tua richiesta. Grazie!

Completa la recensione

Tutte le recensioni del libro

  • Secondo Marina

    Questo libro non mi hacoinvolta, presa dalla storia. Per me e' stato noioso, sia comd trama checome scrittura.

    Grazie per i commenti.

    1 persona ha trovato utile questa recensione

    1 persone hanno trovato utile questa recensione

    1 su 1 persone hanno trovato utile questa recensione

  • Una occasione fra gusto barocco e buoni personaggi

    Katarzyna Bonda è il nome nuovo nel panorama della letteratura crime-thriller, con una attenta scrittura ed una profonda conoscenza dei luoghi e delle situazioni di cui racconta. Nel suo esordio “Non esistono buone intenzioni”, edito da Piemme nel 2018, la scrittrice polacca ci mostra allo stesso tempo le sue ottime qualità e qualche limite che potrebbe attenuare un pur fondato entusiasmo per il suo lavoro. Come in molti thriller “nordici” gli elementi del genere ci sono tutti: freddo, neve, gelo, buio, luoghi tetri e natura ostile, storie inquietanti e segreti terribili, personaggi truci ed altri tormentati. A questo si aggiunge una cura particolare per le ambientazioni e la caratterizzazione dei personaggi, con dialoghi che invitano alla lettura e sviluppi che appassionano. Non proprio un “page-turner”, poiché alcune descrizioni tendono ad appesantire qualche passaggio, ma la curiosità del lettore è stimolata e non si rimane delusi dalla lettura. Si diceva dei personaggi, ebbene la protagonista, la profiler Sasza Załuska riesce ad arrivare al cuore di chi legge, che anche senza innamorarsene non può fare a meno di appassionarsi alla sua indagine non propriamente autorizzata, ma anche gli altri uomini e donne che si ritagliano un ruolo nella vicenda lasciano un segno, al di là dei nomi e soprannomi che si alternano e che risultano un po' ostici per un lettore italiano con poca o nessuna dimestichezza con il polacco. Da una buona ed efficace idea di base la Bonda riesce ad imbastire un racconto che dal passato giunge al presente, dove la sua capacità di inventare un personaggio femminile convincente si aggiunge all’originalità ambientale di una città baltica con tutte le luci e le ombre dell’est crudele e fascinoso. Ma manca quella dose di tensione che è tipica di un thriller, privilegiandosi qui altre suggestioni e concentrandosi su riflessioni sulla natura umana, a volte illuminanti certo, ma lontane dai gusti e desideri di chi cerca qualcosa di diverso. Questo libro è lontano da quei thriller nordamericani a cui si è pensato di accostarlo, per una poco fondata e mendace strategia promozionale, accostandosi invece a quanto di ancora affascinante e funzionale rimane della letteratura dei primi anni del secolo scorso e degli ultimi di quello precedente. Quel gusto leggermente barocco tipico della letteratura russo-polacca che fa capolino fra le pagine a donare classe al tutto. A qualcuno può legittimamente non piacere, ma a mio parere con un dose di pazienza e concedendosi del tempo, magari mettendo in conto una certa fatica iniziale, si potrà arrivare alla conclusione del romanzo sentendosi di essersi regalati una buona occasione.

    Grazie per i commenti.

    0 persona ha trovato utile questa recensione

    0 persone hanno trovato utile questa recensione

    0 su 0 persone hanno trovato utile questa recensione

  • non male

    bell'esordio, piacevole per chi ama i gialli nordici, adatto a mio avviso più a un pubblico femminile però. il paragone con nesbo non regge ma è ben scritto, la trama thriller non è scontata è la protagonista ben delineata.

    Grazie per i commenti.

    0 persona ha trovato utile questa recensione

    0 persone hanno trovato utile questa recensione

    0 su 1 persone hanno trovato utile questa recensione

Puoi leggerlo utilizzando uno qualsiasi dei seguenti dispositivi o una app Kobo:

  • DESKTOP
  • eREADER
  • TABLET
  • IOS
  • ANDROID